Profumi

Differenza tra eau de toilette ed eau de parfum

Benché molti ne siano fermamente convinti, eau de toilette ed eau de parfum non sono la stessa cosa. Certo, si tratta comunque di prodotti pensati per profumare il corpo ed in qualche modo utili ad esprimere la propria personalità. Tutto ciò avviene però seguendo criteri diversi.

Se quando la commessa della vostra profumeria preferita vi chiede se siete più orientati su un’ eau de toilette o un’eau de parfum voi cadete puntualmente dal pero, siete capitati nel posto giusto: tra qualche riga vi sveleremo infatti le differenze esistenti tra questi due prodotti simili ma non uguali…

Eau de parfum: di cosa si tratta?

L’eau de parfum altro non è che una miscela, una soluzione. Al suo interno è presente dal 15 al 20% di essenza, ossia una percentuale considerevole di profumo. Questo significa che la ricetta chimica del prodotto è tale da garantire a chi lo usa la persistenza della fragranza e l’intensità dell’aroma anche per lunghi periodi di tempo.

Per quantificare e per essere un po’ più chiari diremo che, preparandovi magari la mattina per andare in ufficio o per trascorrere la giornata fuori, salvo errori e complicazioni dovreste emanare un buon odore per le successive 7 ore.

Ma il segreto dell’intensità e della durevolezza di questo prodotto non risiede soltanto nelle percentuali di essenza contenute. I maestri profumieri infatti potenziano di norma la loro creazione con le note di cuore e di fondo, vale a dire con delle essenze floreali e/o fruttate particolarmente potenti e penetranti.

L’eau de parfum, proprio per queste sue caratteristiche, ben si adatta alle persone che amano sentire un buon profumo per gran parte della loro giornata ed a coloro i quali trascorrono molte ore della loro quotidianità lontani da casa.

Eau de toilette: impariamo a conoscerla

Qualcuno lo avrà già dedotto da sé: se eau de parfum ed eau de toilette non sono sinonimi, da quest’ultima non potremo di certo aspettarci intensità e durata pari a 7 ore consecutive. Deduzione più che corretta: l’eau de toilette è infatti un prodotto un po’ più blando, meno aggressivo rispetto a quello or ora esaminato.

Del resto in questo caso la percentuale di essenza rintracciabile nel profumo non va mai oltre il 15%. La quantità ridotta di oli essenziali qui presenti fa sì che la vostra colonia sia sicuramente gradevole, ma comunque più facile all’evaporazione: quell’aroma che tanto amate insomma svanirà dalla vostra pelle nell’arco di 2, 3 o forse 4 ore.

Eau de parfum ed eau de toilette: ancora qualche suggerimento

L’eau de parfum, proprio per le sue caratteristiche intrinseche, è di solito più indicato per le occasioni serali e formali. In alternativa, potrete spruzzarne qualche goccia quando uscite per svago, magari nel tempo libero. Accertatevi comunque di utilizzare quest’essenza quando le persone intorno a voi saranno poche o quando saprete con certezza che non provino fastidio per gli odori intensi e persistenti. Molti individui infatti hanno una particolare sensibilità olfattiva e, paradossalmente, amano poco i profumi. In certi casi alcuni odori, per quanto gradevoli, possono poi addirittura nauseare. Insomma: usate il vostro eau de parfum con coscienza e parsimonia!

Per quanto riguarda l’eau de toilette ci sono ben poche controindicazioni. Si tratta di un tipo di fragranza che potrete tranquillamente adoperare nel corso della giornata, magari rinfrescandovi di tanto in tanto e provvedendo ad una nuova nebulizzazione. L’effetto che questo prodotto dà a chi vi sta intorno è più o meno paragonabile a quello di un piacevole sottofondo musicale. Si tratta quindi di qualcosa di sicuramente più apprezzato rispetto all’assordante fragore da balera tipico dell’eau de parfum!

Altro piccolo suggerimento: tenete sempre in considerazione che perché un qualsiasi profumo rimanga di più o di meno sul vostro corpo è necessario badare non soltanto alla concentrazione dell’essenza ma anche a caratteristiche meno controllabili. Il vostro tipo di pelle, il PH della cute e la tendenza a sudare di più o di meno in qualche modo influenzano infatti durata e persistenza delle fragranze. Come comportarsi allora? Beh, non c’è altro da fare se non provare un buon numero di prodotti: prima o poi quello più adatto a voi salterà di sicuro fuori!